To Top
Hidden City

Torino esoterica

Lasciatevi sedurre da Torino: bianca stregoneria ad est e fascino malefico ad ovest

To read this article in English, click here.

La magia è ciò che può rendere interessante un luogo, ciò che ci permette di viaggiare indietro nel tempo e sognare qualcosa che dalla realtà è considerato distante.

Il capoluogo piemontese da sempre riveste il ruolo di polo attrattivo a livello turistico e culturale ma c’è qualcosa in più da sapere: Torino è considerata la città nella quale si annidano leggende che la identificano come polo duale nel quale albergano simboli di magia nera e magia bianca.

La straordinaria bellezze dei suoi palazzi, all’interno dei quali la storia gioca un ruolo di prima categoria, la maestosità dei suoi parchi e l’affascinante atmosfera di questa città fanno sì che ogni visitatore rimanga incantato dalla visita. C’è, comunque, qualcos’altro da scoprire, la sua avvincente storia esoterica.

Si narra che la città di Torino venga considerata come uno dei vertici che compongono sia il triangolo della magia bianca (Torino, Lione, Praga) che una delle città che completa il triangolo della magia nera (Torino, Londra, San Francisco).

La tradizione racconta che la città presenta dei luoghi strategici identificati come punti della magia nera. Tra questi figurano piazza Statuto, nella quale è eretto il monumento ai caduti del Frejus, dove si trova una stella a cinque punte; il Rondò della forca, dove venivano portati al patibolo uomini sino alla seconda metà dell’800 e Piazza Solferino la cui fontana delle quattro stagioni esibisce rappresentazioni che ricordano immagini massoniche.

Ma la lista è lunga e ai sopra citati va ad aggiungersi il portone del diavolo (sito in Via XX Settembre, 40), la cui leggenda narra che al suo interno il diavolo rinchiuse uno stregone che si era ribellato al suo volere e il batacchio della porta rappresenterebbe il diavolo stesso che scruta i visitatori incuriositi che si recano a ispezionare il luogo.

Tuttavia, niente paura per i più superstiziosi. Torino viene individuata anche come la città della magia bianca: secondo la leggenda è costruita nel punto in cui il sole (fiume Po) e la luna (la Dora) confluiscono. Nella gran madre di Torino ai piedi della collina, le due statue all’ingresso rappresentano la Fede e la Religione e mostrano il luogo nel quale fu sepolto il Sacro Graal. Piazza Castello nel quale sorge il palazzo Reale il cui cancello rappresenta il punto di separazione tra est ed ovest, cioè luce ed oscurità. Infine la Mole Antonelliana la cui antenna sprigiona forza positiva.

Quello di oggi vuole essere un consiglio per gli amanti della storia e per gli intrepidi e coraggiosi che hanno voglia di visitare fisicamente questi luoghi e approfondire la loro conoscenza. La città offre la possibilità di partecipare a visite guidate. Questa potrebbe essere un’ottima occasione da sfruttare sia in gruppo che individualmente.

Bombardati quotidianamente da informazioni di ogni tipo trasmesse da un numero sempre maggiore di strumenti di comunicazione, a volte cerchiamo una semplificazione, una fonte affidabile, una guida. Flawless Torino è nata da questa esigenza e racconta le migliori esperienze da vivere a Torino con stile, precisione e personalità.

Flawless® è una realtà nata nel 2014 dal sogno di tre professionisti della comunicazione, della moda e del mondo digitale. Ogni giorno la nostra redazione vive le bellezze della città e ve le riferisce, per darvi idee, spunti e indicazioni sempre nuovi.

Copyright © 2019 Flawless Living s.r.l. - Via dell'Orso 7/A - 20121 Milano - PI 08675550969